Riuso, solidarietà, record nel Caldo Abbraccio del Trentino

A due anni dall'inizio del progetto che ha coinvolto i centri ANCeSCAO trentini, Domenica 24 Luglio l'evento conclusivo a Lasino (TN).

Ci eravamo lasciati due anni fa, nella Valle dei Laghi del Trentino-Alto Adige, con l'obiettivo di unire le forze e realizzare la sciarpa più lunga del mondo. Un invito lanciato dalla Pro Loco Lasino-Lagolo durante il primo lockdown e al quale hanno risposto oltre 500 persone tra circoli, case di riposo, gruppi di amici, conoscenti e parenti; ognuno ha contribuito come meglio ha potuto raccogliendo gomitoli di lana inutilizzati, disfando vecchi indumenti, contattando artigiani ed imprese che utilizzano lana e cotone per recuperare quanto più materiale possibile e battere il record di 16.943 metri. Tra i partecipanti che hanno 'sferruzzato' combattendo noia e isolamento da lockdown anche diversi Centri ANCeSCAO del territorio tra cui l'Associazione Anziani 'San Donà', che sin da subito era riuscita a raccogliere 85 metri di lana (leggi la notizia qui: 'Un caldo abbraccio': i volontari ANCeSCAO del Trentino promuovono la solidarietà a colpi di uncinetto).

Una sfida che in realtà denota uno scopo ben più alto e nobile: creare un 'caldo abbraccio' e ricavare oltre 2000 coperte per bisognosi e senzatetto. "Il nostro progetto si può riassumere in 3 parole: riuso, solidarietà, record - raccontano gli organizzatori nell'articolo pubblicato su La Voce del Trentino - Prima di rivolgerci agli artigiani locali abbiamo recuperato tutto il materiale dalle nostre case e ognuno dei partecipanti ha confezionato i quadrotti che compongono questa lunghissima sciarpa. Una volta raggiunto il record questa verrà scucita e da essa ricaveremo coperte da donare a chi ne ha bisogno."

Domenica 24 Luglio si è svolta la giornata conclusiva del progetto che ha visto la posa del sentiero di lana lungo ben 30 km, con partenza da Castel Toblino a quota 250 m fino ad arrivare presso la Chiesetta degli Alpini del Monte Bondone, a 1.300 m. Un percorso fatto di colori e tanta solidarietà costruito da volontari e famiglie per donare aiuto e calore a chi, nel quotidiano, vive in situazioni di disagio, solitudine e difficoltà.

Trentino-Alto Adige, #ripresAncescao, 2022