Le pandemie: pro e contro dei vaccini. L'incontro a Scanzano Jonico

Sabato 21 Agosto al Centro Sociale Anziani "Rocco Scotellaro" la XV edizione de "Gli Anziani Raccontano".

Dopo lo stop dello scorso anno dovuto al periodo di chiusura forzata dei centri sociali, culturali e ricreativi, il Centro ANCeSCAO "Rocco Scotellaro" di Scanzano Jonico (MT) torna ad accogliere i propri associati in occasione della XV edizione de "Gli Anziani Raccontano", un'importante iniziativa volta a promuovere il ruolo e la figura dell'anziano nella società. Quella di quest'anno ha voluto essere un'occasione non solo di ritrovo al centro dopo tanto tempo, ma soprattutto un momento di riflessione e confronto sull'attualissimo e sentito tema dei vaccini, come spiegato dal Presidente del centro Giuseppe Mario Vitale: "Quest'anno abbiamo deciso di organizzare una nuova edizione della manifestazione per due motivi: da un lato per far sapere ai nostri soci e all'intera comunità scanzanese che il centro è attivo e sta riprendendo pian piano tutte le attività, e che dopo tanto tempo le persone più anziane e sole potranno fare finalmente ritorno alla socialità in un ambiente conosciuto e sicuro; dall'altro per promuovere una maggiore consapevolezza e sensibilizzazione sul tema della pandemia e dei vaccini". 

"Le pandemie: pro e contro dei vaccini", questo il tema affrontato durante la serata e un argomento sul quale il pubblico presente ha potuto maturare una visione più ampia e approfondita grazie agli interventi di medici, specialisti e rappresentanti degli enti del territorio invitati in occasione della manifestazione. Occorre innanzitutto porre grande attenzione all'attendibilità delle notizie che circolano, la disinformazione e le cosiddette 'fake news' sono davvero pericolose quando si tratta di salute, ha spiegato Dott. Filippo Mele, Medico di Medicina Generale; il Dott. Domenico Dell'Edera, Responsabile del Laboratorio di Genetica Medica Azienda Sanitaria di Matera, ripercorrendo l'iter di diffusione e mutazione del virus Covid-19 (dai primi casi comparsi in Cina agli studi sui vaccini e i progressi raggiunti dalla scienza nell'arco di un anno e mezzo) ha sottolineato l'importanza della comunicazione e della promozione di incontri informativi per sensibilizzare quante più persone possibili verso questo tema. La sfida del vaccino contro il Covid-19 infatti non è solo scientifica e logistica, ma anche comunicativa - ha proseguito l'Assessore Regionale alla Sanità Dott. Rocco Luigi Leone riassumendo alcuni dati sul numero di contagi che ha interessato il territorio dall'inizio della pandemia ad oggi - La Regione Basilicata si è da subito impegnata per assicurare il vaccino agli anziani ospitati nelle case di riposo e nelle RSA. L'obiettivo è trasformare la pandemia in endemia e sensibilizzare soprattutto la popolazione più giovane nell'aderire a questa campagna, al contempo la Regione Basilicata è al lavoro per potenziare la presenza di medici specializzati nei distretti sanitari di primo e secondo livello e progettare una forma di integrazione sociale e sanitaria nella rete ospedaliera. Anche Salvatore Cosma, Sindaco del Comune di Tursi, ha espresso piena fiducia nella scienza e negli studi condotti sino ad oggi da specialisti ed esperti ricordando che sindaci e amministrazioni sono i protagonisti della vita attiva dei comuni e responsabili della salute di ogni cittadino. 

Presente all'incontro anche Vito Auletta, referente ANCeSCAO della Struttura territoriale regionale della Basilicata e del comprensorio lucano, che ha espresso i più sinceri complimenti per la promozione dell'iniziativa "I luoghi di aggregazione come i nostri centri sono un vero toccasana per gli anziani, le persone sole e fragili; rappresentano un grande patrimonio di altruismo in grado di combattere la solitudine e consolidare i rapporti interpersonali. Voglio complimentarmi con il Presidente Vitale e il Centro 'Rocco Scotellaro' per aver promosso questa bella e opportuna iniziativa; con questa pandemia tutti noi abbiamo compreso il valore della scienza e quanto è accaduto ci ha fatto anche riflettere sull'attuale stato della sanità in Italia. Sarà sempre più necessario potenziare i servizi per raggiungere l'intera popolazione, soprattutto coloro che vivono in condizioni di difficoltà".   

Grazie all'iniziativa promossa dal Centro "Rocco Scotellaro" e agli interventi dei relatori, i numerosi Soci presenti hanno potuto approfondire meglio le caratteristiche dei vaccini e i loro benefici nella lotta contro il virus.

Dall'inizio della pandemia ANCeSCAO A.P.S., da sempre in prima linea per un approccio attento verso salute, prevenzione e benessere, è attiva e presente per supportare la comunità colpita dall'emergenza sanitaria promuovendo azioni, progetti ed iniziative su ogni territorio. 

Basilicata, #ripresAncescao, 2021