3 Marzo 2022: Raduno Mondiale “Invecchiare con i propri Diritti!”

Il Raduno Mondiale del 3 Marzo 2022 è un’iniziativa della campagna “Invecchiare Con i propri Diritti!”.

La campagna è stata lanciata dall’Allenza Globale per i Diritti delle Persone Anziane (GAROP), una rete con oltre 390 membri in tutto il mondo, nata nel 2011. AGE Platform Europe è uno dei 9 membri fondatori di GAROP.

Il Raduno del 3 Marzo rappresenta un’opportunità d’incontro (anche se virtuale) e di riflessione per quanti in tutto il mondo si battono per una più forte protezione dei diritti umani delle persone anziane.

È un’occasione per richiamare ancora una volta l’attenzione dei Governi e chiedere loro di agire. 

Durante le 24 ore del Raduno Mondiale del 3 Marzo saranno organizzati tantissimi eventi ed iniziative a livello locale.

Non è un caso che questo Raduno Mondiale è stato pianificato sei settimane prima della 12^ sessione del Gruppo di Lavoro delle Nazioni Unite sull’Invecchiamento (UN OEWG on Ageing) che si terrà a New York dall’11 al 14 Aprile. In particolare questa 12^ sessione si occuperà del contributo che le persone anziane danno allo sviluppo sostenibile della società, della “sicurezza economica” degli anziani e del loro diritto di accesso al lavoro e alla giustizia.

Purtroppo nella sessione dell’anno scorso la partecipazione dei Governi non è stata particolarmente larga; a maggior ragione quest’anno dobbiamo impegnarci tutti su base mondiale, mettere insieme le nostre forze e lanciare un forte messaggio. L’obiettivo deve essere quello di spronare i Governi nazionali e l’Europa a una larga partecipazione alla sessione di Aprile dell’OEWG e supportare la creazione di una nuova Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone anziane.

La data del 3 Marzo cade anche durante la prima settimana di lavoro della 49^ sessione del Consiglio dell’ONU sui Diritti Umani che si terrà a Ginevra dal 28 Febbraio al 1° Aprile 2022.


Purtroppo ci sono ancora oggi diritti che non vengono universalmente riconosciuti agli anziani:

  • La protezione contro la violenza, l’abuso e l’abbandono;
  • Il diritto alla nutrizione, al lavoro, alla formazione e ad avere un alloggio;
  • Il diritto universale alla salute e alle cure;
  • Il diritto a non essere discriminati a causa dell’età o di eventuali disabilità

In varie parti del mondo si riscontra ancora un’assenza di adeguate politiche che tengano conto delle specificità degli anziani.

Anche alcune iniziative già intraprese come il Piano d’Azione Internazionale di Madrid sull’Invecchiamento (MIPAA) hanno dimostrato di essere inadeguate e incapaci di proteggere a sufficienza e a livello universale i diritti degli anziani.

È per questi motivi che GAROP chiede l’approvazione di una Convenzione dell’ONU, legalmente vincolante, sui diritti delle persone anziane; essa darà chiarezza e offrirà linee guida necessarie per costruire una società uguale per tutti, indipendentemente dall’età, e che rispetta i diritti umani durante il corso di tutta la vita inclusa la vecchiaia.

Tutti i Governi sono chiamati a una maggiore assunzione di responsabilità; nello stesso tempo a livello internazionale è necessaria l’attuazione di misure di controllo sul rispetto dei diritti degli anziani in tutte le parti del mondo. 

Alcuni segnali sono incoraggianti:

Lo scorso Ottobre Il Consiglio sui Diritti Umani dell’ONU ha adottato una risoluzione che per la prima volta identifica la discriminazione legata all’età come un’importante violazione dei diritti umani e ha chiesto un’azione appropriata da parte degli Stati. L’Italia è tra i firmatari della risoluzione.

Anche in Europa (la Commissione, il Consiglio dell’UE e il Parlamento) hanno più volte espresso la loro chiara posizione contro ogni forma di discriminazione nei riguardi degli anziani.

Purtroppo molto spesso non c’è stato un seguito concreto in termini di atti legislativi e azioni concrete.

L’evento del 3 Marzo rappresenta un’importante occasione di mobilitazione per la società civile.

Solo insieme potremmo fare la differenza! 

L’invito è quindi di partecipare tutti al Raduno Mondiale per i Diritti degli Anziani del 3 Marzo!

Fatelo anche coinvolgendo le istituzioni locali e altre associazioni / organizzazioni della società civile.

3 marzo 2022

2022, Una finestra sull'Europa