ANCeSCAO alla Giornata Internazionale del Volontariato

Giovedì 5 Dicembre, ANCeSCAO A.P.S ha preso all'evento promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato.

ANCeSCAO E' Volontariato!

La Giornata Internazionale del Volontariato (in inglese International Volunteer Day) è una ricorrenza internazionale celebrata il 5 dicembre di ogni anno. È stata così designata dalla risoluzione 40/212 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 17 dicembre 1985.

Lo scopo della giornata internazionale del volontariato è quello di riconoscere il lavoro, il tempo e le capacità dei volontari in tutto il mondo.

In questa giornata importante, la delegazione di ANCeSCAO A.P.S ha partecipato all'incontro "Ricostruire una comunità solidale: il ruolo del volontariato nel Terzo Settore", che si è svolta a Roma, in una gremita Aula Magna Facoltà di Architettura Università Roma Tre -Testaccio, nella quale erano presenti oltre 300 persone tra i principali rappresentanti del terzo settore italiano insieme alle istituzioni, docenti ed esperti e soprattutto e tanti volontari impegnati ogni giorno per costruire una società più aperta e inclusiva.

L'incontro - incentrato sulla capacità del volontariato di sviluppare e consolidare delle comunità più solidali - è stato organizzato dal Forum Nazionale del Terzo Settore - di cui ANCeSCAO A.P.S è parte attiva - Caritas italiana e CSVnet.

Durante la giornata - grazie a prestigiosi e interessanti interventi - è stato possibile riflettere, insieme alle Istituzioni, e agli stakeholder di riferimento, sulle prospettive e le sfide del volontariato nella delicata fase che sta vivendo il nostro Paese e anche alla luce della recente Riforma del Terzo settore.

Ad intervenire alle celebrazioni anche il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che ha portato il suo saluto e il ringraziamento all’impegno degli oltre 6 milioni di volontari nel nostro paese. Nel suo discorso, Conte ha sottolineato l’importanza del ruolo e della figura dei volontari, ispirati responsabilmente ai valori della Costituzione e che contribuiscono a rafforzare la coesione sociale. Il presidente ha anche assunto due impegni di fronte ai rappresentanti del terzo settore italiano: valutare di introdurre nella Legge di Bilancio 10 milioni di euro per il 5 per mille e attivare il registro unico del terzo settore entro il prossimo giugno, in modo da introdurre dal 2021 i nuovi regimi fiscali.

Per approfondimenti sugli interventi: leggi il Comunicato del Forum del Terzo Settore...

2019