Regione Lazio: Zingaretti mette a disposizione un fondo di 2,5 milioni di euro per le attività progettuali dei Centri Anziani di tutta la regione

Zingaretti - Lazio

L’ANCeSCAO si renderà promotore di incontri per facilitare la partecipazione al Bando e sostenere i Centri in questa innovativa forma. Ossigeno per il sociale che faciliterà la costituzione di una rete che sostenga fasce d'età vulnerabili nelle innumerevoli attività di solidarietà messe in atto dai centri anziani.

Un’iniziativa, sostiene Zingaretti, che supera l’ostacolo della disomogeneità degli statuti dei Centri Anziani e conseguentemente l’obiettiva difficoltà di rendere realmente aperta la partecipazione a tutti i Centri dei Comuni presenti nella Regione Lazio. Un’operazione “per creare un elemento di giustizia rispetto al rischio che questa rete della solidarietà si indebolisca, attraverso un Bando strumento che garantisce trasparenza, meritocrazia, e equità.” Lancia inoltre un’ipotesi di costituzione di un punto di riferimento e raccordo della attività progettuali dei Centri Anzini.

Rita Visini sostiene l’importanza dell’iniziativa e sottolinea il grado di attenzione riservato alle politiche sociali e alle realtà dei Centri Anziani, tessuto sociale indiscusso di iniziative rivolte alla persona al contrasto dell’emarginazione, un importante contributo sociale contro la “solitudine” a favore della cittadinanza attiva e dell’inclusione. Questo Bando può offrire possibilità di divenire uno strumento spontaneo di moltiplicatore sociale, con la realizzazione di progetti che potranno essere replicati, migliorati, diffusi.

L’iniziativa nasce come volontà di intervenire su una rete aggregativa nei territori che altrimenti in molti comuni rischia di non essere più finanziata indebolendone la forza sociale e civile. Questo programma, attuato grazie al risanamento di Bilancio della Regione, verrà presentato in incontri calendarizzati in tutte le province del Lazio.

L’ANCeSCAO si renderà promotore di incontri per facilitare la partecipazione al Bando e sostenere i Centri in questa innovativa forma di partecipazione.

2017