Io sono originale: a Matera il progetto per dire 'no' alla contraffazione

ANCeSCAO lucano partner del progetto promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con le associazioni nazionali dei consumatori.

Si è concluso a Matera il progetto ‘Io Sono Originale’, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, dall’Ufficio di Tutela della Proprietà Industriale e dall’Ufficio Marchi e Brevetti in collaborazione con l’Associazione Nazionale Consumatori Basilicata e il Comprensorio ANCeSCAO Lucano, partner del progetto. Attraverso quattro incontri circa 250 studenti delle classi IV e V dell’Istituto Tecnico Agrario e dell’Istituto Alberghiero di Matera si sono confrontati sul tema della contraffazione, un fenomeno purtroppo radicato nella nostra società e che riguarda i settori commerciali e merceologici più diversi.

Gli argomenti trattati sono stati la contraffazione nel settore agroalimentare, la contraffazione sull’informatica, sull’abbigliamento e sui prodotti tipici locali e scopo del progetto è stata la volontà di fornire ai giovani conoscenze e strumenti in grado di integrare il bagaglio culturale sviluppato a scuola: “Nonostante l’intenso lavoro dell’autorità di controllo impegnate sul territorio dalle forze dell’ordine, Carabinieri, Guardia di Finanza, le Dogane ecc…., i numeri della contraffazione sono in costante crescita. – sottolinea il Presidente del Comprensorio ANCeSCAO Lucano Vito AulettaOltre a far conoscere ai ragazzi il mondo delle nostre associazioni e le attività di supporto che promuoviamo a favore della comunità e dei consumatori, attraverso questo progetto abbiamo voluto trasmettere l’importanza della tutela dei nostri prodotti e dell’economia del Paese, nonché della salute e della sicurezza dei lavoratori”.

Attraverso coinvolgimento di ANCeSCAO in questo importante percorso si è dimostrata ancora una volta l’attenzione della nostra Associazione verso le diverse problematiche presenti sul territorio: tra queste la contraffazione è un fenomeno che incide negativamente sul nostro Paese provocando seri danni ad imprese e cittadini.

Basilicata, #ripresAncescao, 2022