5 per Mille e PDL Rufa: il messaggio del Forum del Terzo Settore

Per il Terzo Settore italiano l'estensione del 5 per Mille proposta dalla legge Rufa rappresenterebbe l'ennesimo grande ostacolo.

Grazie ai fondi del 5 per Mille vengono sostenute migliaia di attività ed iniziative che il Terzo Settore promuove a favore dell'intera comunità. Destinare tali risorse anche all'assistenza del personale delle Forze dell'Ordine e alle Forze Armate come proposto dalla PDL Rufa significherebbe ostacolare gravemente l'importante opera di milioni di persone impegnate nella realizzazione di una società migliore. 

ANCeSCAO A.P.S. si unisce al messaggio lanciato dalla Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore Vanessa Pallucchi (https://bit.ly/3zCHRRc): “La proposta di legge Rufa è una grave minaccia alle attività a beneficio di tutta la collettività svolte dal Terzo settore, che per gran parte sono possibili esclusivamente grazie alle donazioni del 5 per mille”. 

L’ipotesi di destinare le risorse del 5 per mille anche all’assistenza del personale delle Forze dell’Ordine e delle Forze armate, che già godono dei propri fondi previdenziali – prosegue – stravolge il motivo per cui nasce l’istituto, e cioè sostenere le attività di quei soggetti che, come indica la Costituzione, curano l’interesse generale. Inoltre, dimostra il disinteresse della politica nei confronti della sostenibilità delle attività del Terzo settore, che pure tanto contribuiscono allo sviluppo economico e sociale di questo Paese. Da una parte si elogia a parole il ruolo che ha il Terzo settore nelle diverse emergenze sociali e poi, nella pratica, lo si affossa. Il testo di legge Rufa è per noi inaccettabile. Il Parlamento fermi questa proposta”.

Sconvocata ieri Martedì 14 Giugno la Commissione Bilancio della Camera dove avrebbe dovuto aprirsi la discussione della proposta Rufa. Condividiamo il comunicato pubblicato dal Forum (https://bit.ly/3mRdRtg): 

Roma, 14 giu – “Tutte le forze politiche in Parlamento si ravvedano sulla sconsiderata proposta di estendere il 5 per mille all'assistenza del personale delle Forze dell’Ordine e alle Forze armate, sottraendo così al Terzo settore risorse essenziali per la realizzazione di attività a beneficio di tutta la collettività”. Così Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore.

Oggi la commissione Bilancio della Camera, dove avrebbe dovuto iniziare la discussione della pdl Rufa (Lega) è stata sconvocata. Ci auguriamo vivamente che questo sia un primo segnale di ripensamento e chiediamo che tutte le forze politiche si uniscano alla battaglia, già fatta propria da alcuni partiti, in difesa dei principi del 5 per mille. Siamo convinti che in molti condividono il nostro pensiero: il 5 per mille è un istituto nato per finanziare attività di interesse generale che altrimenti non potrebbero essere realizzate, non può e non deve sostituire la previdenza pubblica” conclude Pallucchi.

2022