I “trucchetti” del bravo utente di luce e gas

Sono da poco andata a vivere da sola. Non riesco a comprendere a cosa devo fare attenzione quando mi arrivano le bollette di luce e gas. C’è qualche “trucchetto” per potersi tutelare, ma non impazzire?”

I miglioramenti sulla casa locata

«Buongiorno vorrei sapere se l’inquilino che effettua lavori di manutenzione straordinaria sull’immobile locato o miglioramenti ha diritto al rimborso delle spese effettuate?»

Aumenti prezzi energia: vale solo per il mercato tutelato?

Ho stipulato anni fa un contratto di fornitura energia nel Mercato Libero. Ora ricevuto una lettera da parte del mio gestore gas che mi dice che effettuano una modifica del prezzo della materia prima e che dal 1/02/2022 passerà a € 0,569 per i prossimi 12 mesi. Quindi l’aumento del prezzo che era stato annunciato lo scorso mese non era solo per il mercato Tutelato, ma anche per il Libero. E allora che differenza c’è?”

Black Friday e sconti online: acquisti in sicurezza

«Quando si avvicinano le feste c’è chi si mette avanti con l’acquisto dei regali, approfittando ad esempio degli sconti del Black Friday, oppure cercando offerte online. Spesso, però, dietro queste forme di promozione all’acquisto si nascondono rischi per i consumatori: come posso prevenirli?»

Buoni fruttiferi postali scaduti: buone notizie dall’ABF

«La scorsa primavera sono tornato nell’ufficio postale in cui nel 2001 avevo sottoscritto l’acquisto di alcuni buoni fruttiferi postali e, credendo che i buoni avessero una scadenza ventennale, ne ho chiesto la riscossione. L’ufficio postale mi ha rigettato la richiesta sostenendo che i buoni erano scaduti il 31.12.2018. Io non ho mai ricevuto informazioni scritte, né moduli che descrivessero le caratteristiche del prodotto acquistato né tantomeno che mi informassero in merito alla scadenza dei buoni al momento del loro acquisto: mi chiedo pertanto se posso avere qualche possibilità di recuperare le somme investite nel lontano 2001»

Voucher Alitalia scaduto: che fare?

«Sono in possesso di un voucher che mi ha rilasciato da Alitalia per un volo cancellato a causa Covid. Mi chiedo se esiste un modo per ottenere il rimborso monetario, dal momento che Alitalia non esiste più e non posso usufruire quindi di questo voucher, che tra l’altro risulta già scaduto.»

Danni all’auto parcheggiata: chi ne risponde?

«Ho parcheggiato l’auto in un parcheggio pubblico e al mio ritorno l’ho ritrovata rigata sulla portiera e con un finestrino rotto ad opera di ignoti. La mia assicurazione non vuole risarcirmi il danno. Ha ragione?»

Risponde l’avvocato Mara Menatti, di Confconsumatori Parma

Generalmente l’assicurazione Rc auto non copre questo tipo di danni. Le compagnie assicurative risarciscono esclusivamente gli automobilisti che hanno sottoscritto delle garanzie accessorie, come la polizza aggiuntiva e non obbligatoria sugli atti vandalici, che determina un aumento del premio annuale.

Per chi ha sottoscritto la polizza sugli atti vandalici, la prima cosa da fare qualora non si conosca l’identità del responsabile è rivolgersi alle Autorità competenti per sporgere denuncia contro ignoti per il reato di danneggiamento aggravato (non modificato dalla recente depenalizzazione), ed entro 90 giorni dalla data in cui si è verificato il fatto. È fondamentale farsi rilasciare una copia della denuncia da allegare alla domanda di rimborso da inviare alla compagnia assicurativa; se i danni subiti dal veicolo sono compresi in quelli coperti dalla polizza atti vandalici, allora l’assicurazione provvederà a inviare un perito per esaminare l’auto. Il perito farà una stima del danno e poi l’assicurazione provvederà ad inviare una proposta di risarcimento dello stesso.

La polizza atti vandalici non risarcisce per la rottura del parabrezza o dei finestrini: per questi è necessario aver sottoscritto la polizza cristalli.La polizza cristalli, infatti, è una garanzia facoltativa che permette di riparare o sostituire i cristalli della vettura rotti o danneggiati senza alcun costo aggiuntivo. In particolare riguarda il parabrezza anteriore, il lunotto posteriore e i vetri di sportelli e fiancate laterali, mentre sono esclusi i fanali e gli specchietti retrovisori. Alcune compagnie, inoltre, coprono anche i danneggiamenti subiti dal tettuccio panoramico. L’assicurato sarà risarcito sia nei casi di rottura involontaria del vetro sia per i danni causati da terzi.

Concludendo, l’Assicurazione risponderà degli sfregi alla carrozzeria, nonché alla rottura dei vetri dello sportello solo quando siano state sottoscritte garanzie accessorie, quali polizza per atti vandalici e polizza cristalli; diversamente il danno sarà ad esclusivo carico del danneggiato.

Per qualsiasi dubbio o informazione in merito puoi contattare le nostre sedi, che trovi alla sezione Dove siamo del sito di Confconsumatori.

Pubblicato il 30/03/2022

Detrazione Superbonus: i comproprietari possono fare scelte diverse?

«Mia moglie e io siamo comproprietari di un immobile. Chiediamo se possiamo usufruire del superbonus e se compartecipando alle spese per le opere ammesse a questo beneficio fiscale, dobbiamo scegliere entrambi per la detrazione fiscale o mia moglie può decidere per lo sconto in fattura o la cessione del credito»

Superbonus: e se qualche condomino è contrario?

«Nel Condominio in cui risiedo stiamo valutando di accedere al Superbonus 110% ma alcuni condomini sono contrari senza un particolare motivo e non vogliono partecipare alla eventuale spesa. Posta l’opportunità, temiamo che gli sfavorevoli possano comprometterla»