A Castrovillari un sogno per tutti

Il Gruppo Socioculturale "I Sognatori" (CS) al lavoro per il ripristino dei beni monumentali del territorio.

L’amore per il territorio e le proprie radici, la volontà di tramandare i valori di appartenenza e condivisione del bagaglio storico e culturale locale hanno spinto i 30 soci del nuovo Gruppo Socioculturale “I Sognatori” ad istituirsi come associazione nel marzo 2020, durante il primo lockdown. “Ci chiamiamo “sognatori” perché siamo anziani, magari non siamo in grado di realizzare proprio tutto ciò che sogniamo ma facendo forza sulla nostra volontà e sulle nostre risorse cerchiamo di fare il possibile!” racconta il Presidente dell’associazione Francesco Pirrera. Tra gli obiettivi principali dell’associazione il mantenimento e la cura del territorio, con particolare attenzione al patrimonio culturale per preservare tutto ciò che è stato lasciato in eredità anche per coloro che verranno.

Attività principale del Gruppo “I Sognatori” è infatti il recupero di alcuni monumenti e luoghi d’interesse del centro storico di Castrovillari dove i volontari ANCeSCAO hanno già restaurato e rimesso a nuovo la fontana monumentale collocata presso il rione Pantanello inaugurata nel 2019. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il comitato F.A.I. di Castrovillari ed il Comune di Castrovillari mentre i lavori di progettazione sono stati ideati e coordinati proprio da tre soci del Centro, preziose risorse per le loro competenze tecniche e amministrative.

Risale ai giorni passati invece l’inaugurazione del nuovo basamento-indicatore della Catena Montuosa del Pollino. La manifestazione si è svolta venerdì 9 Luglio nella splendida cornice del piazzale ai piedi del Santuario della Madonna del Castello di Castrovillari, dove a tutti i partecipanti sono stati presentati i risultati dei lavori di restauro e abbellimento a cura del Gruppo “I Sognatori”. “Il basamento indica la posizione dei monti del Parco Nazionale del Pollino, nell’Appennino meridionale calabro-lucano – continua Pirreraguida a cui potranno accedere anche i visitatori non vedenti grazie alla sistemazione del pannello esplicativo in braille”. Un progetto che racchiude in sé anche integrazione ed inclusione sociale per permettere a tutti di scoprire le bellezze naturalistiche del territorio.

A raccontare obiettivi e finalità del Gruppo dei Sognatori il Presidente Francesco Pirrera, il Vicepresidente Giambattista Di Marco, il Tesoriere Enzo Zofrea (progettista dell’opera di restauro) e il Segretario Gino Prefetti. L’evento è stato allietato infine dai canti del Gruppo Folklorico Città di Castrovillari e dalla lettura delle poesie in vernacolo di Luigi Russo a cura di Franco e Carmen Pirrera. Presenti il Sindaco Domenico Lo Polito, gli Assessori Federica Tricarico e Pasquale Pace, il Consigliere provinciale Oliva e quelli comunali Dorato e Di Dieco. Importante anche la partecipazione del Rettore del Santuario della Madonna del Castello Mons. Carmine De Bartolo, della Presidente del Comitato Regionale C.A.I. (Centro Alpino Italiano) Ing. Maria Rosaria D'Atri, e della Responsabile Delegazione C.R.I (Croce Rossa Italiana) Dott.ssa Marigrazia Mainieri.

Il Gruppo dei Sognatori è già al lavoro per individuare le risorse in grado di poter sostenere le attività future, tra cui il ripristino di un vecchio orologio rimasto fermo dalla seconda guerra mondiale, l’apertura di un punto didattico presso il Santuario e la sistemazione di alcune edicole collocate sulla Via Crucis. In programma anche diverse serate con protagonisti i cittadini castrovillaresi che si sono distinti sul territorio.

L'impegno profuso dal Gruppo ANCeSCAO di Castrovillari è un esempio concreto di quanto sia importante, per ogni comunità, contare sulla presenza di volontari attivi e attenti ai bisogni del territorio.

 

Calabria, #ripresAncescao, 2021