#maisoliconancescao – A Salandra la quarantena delle Favole al Telefono 2.0

Tutti i giovedì su Facebook l’appuntamento con i volontari lettori dell’Associazione Culturale ANCeSCAO “Ipazia”.

#maisoliconancescao

“Restiamo a casa e non ci arrendiamo” è la forte motivazione che ha spinto l’Associazione Culturale ANCeSCAO “Ipazia” di Salandra (MT) a reinventarsi per continuare a rimanere vicina ai propri Soci in questo momento tanto difficile.

L’unica forma consentita? Con la tecnologia!

Grazie alle numerose possibilità offerte dai più moderni mezzi di comunicazione – dai dispositivi ai social media – i volontari di “Ipazia” hanno promosso una serie di iniziative ed attività fruibili nella più totale sicurezza delle proprie case: contest creativi, telefonate solidali e appuntamenti in diretta con professionisti per approfondire tematiche legate a psicologia e socialità (leggi l’articolo qui). Il tutto attraverso lo schermo di smartphone, tablet e computer.

Nella nuova forma di quotidianità che ognuno di noi sta vivendo questi strumenti stanno avendo un notevole risvolto positivo dal punto di vista morale e psicologico, rendendo la quarantena più piacevole da trascorrere. “Da qui nasce l’idea di “Favole al Telefono 2.0” – racconta Teresa Russo, Presidente dell’Associazione “Ipazia” – un’evoluzione della versione originale di Gianni Rodari pubblicata da Einaudi nel 1962, accessibile a più persone contemporaneamente”.

Così, regalando svago e divertimento proprio a tutti, ogni settimana i lettori volontari di “Ipazia” danno appuntamento sulla pagina Facebook dell’Associazione con un video in diretta, per leggere una storia che, oltre ad essere ascoltata, può essere anche vista.

Principalmente l’appuntamento è con la volontaria Adriana Fiore, che legge i classici – continua Teresa Russomentre durante tutta la settimana altri lettori, amici dell’Associazione Ipazia, ci regalano le loro letture. Tra questi un ospite molto amato dal nostro pubblico è stato Gianluca Caporaso, famoso autore di libri per ragazzi, docente in laboratori di scrittura fantastica per bambini, educatori e genitori e ideatore del Festival “La Città delle Infanzie” ".

Il progetto “Favole al Telefono 2.0” è patrocinato dall’Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Basilicata rientrando inoltre nella rassegna “100 Rodari, in occasione del centenario della nascita del celebre scrittore.

I video sono disponibili sulla pagina Facebook "Ipazia - associazione culturale".

Con questa iniziativa, così come i protagonisti di “Favole al Telefono” Ragionier Bianchi e figlia, anche i volontari di “Ipazia” sono lontani ma vicini continuando a rimanere un solido punto di riferimento per l’intera comunità di Salandra e di chiunque voglia seguirli per trascorrere un momento di spensieratezza, lontano dall’emergenza in corso.

Basilicata, 2020, #maisoliconancescao