Bando Covid, i ringraziamenti di ANCeSCAO Emilia Romagna

Lunedì 12 luglio, la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato l’elenco delle domande ammesse a finanziamento presentate da ODV, APS e Fondazioni del Terzo Settore per le spese sostenute a causa del protrarsi dell’emergenza Covid-19 (secondo bando, DGR 15 febbraio 2021, n. 195).

Tutti i Centri Ancescao (188 su 350) che avevano richiesto il contributo lo hanno ottenuto e questo per l’associazione è davvero un segnale molto importante. Si tratta di un importo che supera i 900 mila euro. Riportiamo sotto la lettera che Franco Cattabriga, presidente della Struttura Territoriale Regionale dell’Emilia Romagna ANCeSCAO APS ha mandato a Elly Schlein e Stefano Bonaccini per ringraziarli dell’iniziativa.

Alla c.a. del Presidente Stefano Bonaccini
Del Vice Presidente Elly Schlein
Della Giunta Regionale

Oggetto: un importante risultato per una grande Regione – ringraziamenti

All’indomani della pubblicazione della graduatoria dei beneficiari DGR 195 del 15 febbraio 2021, è doveroso un caldo e sentito ringraziamento a una Istituzione, la nostra Regione Emilia Romagna, che ha voluto dare un segnale importante al mondo del Terzo Settore, quale partner indiscusso della ripresa e della crescita di un territorio che non ha bisogno di presentazioni.
Con due giorni di anticipo rispetto alla data stabilita, tutte le associazioni di volontariato e promozione sociale che si erano candidate alla seconda fase, hanno potuto conoscere l’esito di un bando che possiamo considerare il punto di partenza per una concreta ripartenza di tutte le attività che ogni giorno i volontari e le volontarie svolgono in modo capillare in ogni provincia, comune, frazione della nostra Regione.
Da un bando che partiva da un importo destinato molto consistente, più di 3 milioni di euro, alla luce delle centinaia di richieste ricevute, si è arrivati a uno stanziamento di quasi 8 milioni e mezzo di euro che, sommati al precedente Bando 2020, portano a un totale di 11,6 milioni di euro l’investimento rivolto a OVD e APS.
Per quanto riguarda in particolare la nostra associazione ANCeSCAO, il supporto politico ed economico della Giunta è per tutti noi un incoraggiamento a riaprire i Centri, a riattivarci, a investire sul futuro degli anziani e delle persone fragili a cui rivolgiamo la nostra quotidiana attività.
In questi mesi così complessi e difficili, come ANCeSCAO Emilia Romagna APS non abbiamo mai smesso di ascoltare e supportare i volontari e le volontarie dei Centri del nostro territorio, che pur avendo le sedi chiuse per molti mesi, hanno continuato, ove possibile, a collaborare con le protezioni civili, le scuole, gli Empori Solidali e tante altre realtà operative durante la pandemia. Oltre a questo, attraverso la rete degli iscritti, hanno potuto monitorare la situazione degli anziani con telefonate, consegna delle spese, dei farmaci e di tutto ciò che nel concreto si poteva fare.
La Regione, con grande sensibilità, ha colto questo sforzo e lo ha voluto riconoscere con un contributo che non è solo economico ma, a mio parere, anche sociale e politico, affinché nessuna associazione si sentisse sola o demotivata.
A fronte dei 350 Centri Ancescao e Aree Ortive presenti in Emilia Romagna, da un primo riscontro oltre 185 hanno richiesto e ottenuto il ristoro.
La situazione pandemica sappiamo essere ancora complessa, ma proprio per questo continueremo a presidiare il territorio e in particolare, il mondo degli anziani così fortemente colpito.
Da parte di Ancescao Regionale Emilia Romagna, le Strutture Comprensoriali, i Centri e le aree Ortive ancora grazie.

Il Presidente della Struttura Territoriale Regionale dell’Emilia Romagna ANCeSCAO APS
Franco Cattabriga 

Emilia-Romagna, #ripresAncescao, 2021